Oriolo dei Fichi, risalente alla fine del 1400 ed esempio unico in Italia di torre esagonale “a doppio puntone”. La Torre, in stato di abbandono fino agli anni ‘90, è stata recuperata. Nelle prime colline tra Faenza e Forlì si trova la Torre, viva grazie all’impegno e alla testardaggine dei vignaioli del posto che hanno fortemente voluto il suo restauro per restituire al territorio di Oriolo un frammento importante della sua storia. L’Associazione per la Torre di Oriolo è nata con l’intento di salvaguardare le piccole produzioni locali (vitigno Centesimino, zafferano, scalogno di Romagna) e promuovere il territorio di Oriolo dei Fichi riproponendo all’attenzione del pubblico tradizioni locali, feste paesane e sagre agresti, un tempo eventi tradizionalmente importanti per la creazione di socialità, ed oggi ormai scomparse. I membri dell’Associazione sono vignaioli, agricoltori, cuochi e piccoli artigiani. Insieme ci prendiamo cura di questo piccolo e prezioso angolo di Romagna.

Siamo a Faenza in via di Oriolo, 22
Tel.: 333 3814000
E-mail: info@torredioriolo.it
www.torredioriolo.it