Un venerdì diverso all’Osteria della Sghisa in Via G.M. Emiliani, 4/a – Faenza (RA). Serata in collaborazione con Carlo Catani
Catta Trifase è un progetto che vuole, all’interno di un contesto di svago e di relax, fornire agli interessati, un nuovo modo di approcciarsi all’aperitivo e agli abbinamenti del cibo con il vino, durante i tre momenti principali della serata: l’aperitivo, la cena, con un piatto abbinato ad un bicchiere, e il dopocena.

PROSSIMO APPUNTAMENTO:
Venerdì 11 gennaio
Tema: trifase avanzi della tradizione
(tema: a sorpresa a seconda delle occasioni)

Le parole d’ordine e gli asset delle serate:

  • Sensorialità;
  • Convivialità;
  • Curiosità;
  • Esperienzialità.

Ovviamente sarà possibile durante la serata partecipare in toto, in parte o per nulla a questo tipo di proposte, che devono evitare di annoiare chi non è interessato, e rivolgersi a chi ha un pò di tempo a disposizione per approfondire, chiacchierando con Catta, temi su cui magari gradirebbe conoscere qualche cosa di più.

E nei prossimi mesi, all’aperitivo, si affiancherà l’arte, provando a stimolare anche il senso della vista in armonia con quello offerto da cibo e vino.

Il formato è studiato in modo che ciascun venerdì la proposta svilupperà un tema nell’arco della serata, riproponendolo poi nel mese successivo con un argomento nuovo.

I temi cardine trattati ogni mese saranno:

  • Il personaggio, cuoco/gastronomo
  • I 5 sensi e…
  • Il Luogo gastronomico
  • A sorpresa, a seconda delle occasioni.

Per i primi passeremo da Artusi a Escoffier, mentre nel secondo si parlerà di umami, kokumi e caldo freddo, il tutto passando per Barcellona, Lunigiana e Ecuador nel terzo, fino ad assaggiare la biodinamica o i Franciacorta torbidi del quarto.

In ogni fase, le informazioni sull’abbinamento, il vino e il piatto, saranno fornite solo a chi, interessato, le richiederà.

FASE 1. L’aperitivo sarà caratterizzato da una proposta fissa con abbinamento pensato per poterlo discutere e approfondire eliminando i dubbi e rispondendo alle curiosità. Sarà quindi possibile fare domande per approfondire vari aspetti, a partire dal sensoriale, chiarire i dubbi sulle preparazioni e le materie prime utilizzate, la loro sostenibilità e stagionalità e tutto quanto possa richiedere approfondimenti. Catta al bancone applicherà una chiacchiera democratica, per cui, con qualche indicazione generale cercheremo di regolare il traffico.

FASE 2. Per la parte cena uno dei piatti presenti nel menù, sarà pensato e proposto sul tema della serata e abbinato al vino o alla bevanda ritenuta più adatta. Questo tentando di portare l’attenzione sui nostri sensi e di abbinarvi un prodotto adatto ad esaltare quel cibo.

FASE 3. Per quanto concerne la parte finale, il dopocena, verrà proposta con alcune assaggi gastronomici dolci o salati, che si affiancheranno a cocktail nelle loro versioni classiche o rivisitate, proposte di amari, magari meno conosciuti ma non per questo meno interessanti, fino ad arrivare ai digestivi naturali anche analcolici.

IL PROGRAMMA da ottobre a fine dicembre

Venerdì 5 ottobre
Tema: trifase Artusi
(il personaggio: cuoco/gastronomo)
Fase 1
cibo: crostini di fegatini e acciughe (ricetta 115)
vino: Gea Albana di Romagna – Campiume
Fase 2 
cibo: Cappone in galantina (ricetta 366)
vino: quello che non abbiamo messo in aperitivo tra Limbecca e Montetarbato.
Fase 3
cibo: Croccante a bagno maria (ricetta 690)
vino: cognac con l’odore di Rum

Venerdì 12 ottobre
Tema: trifase Umami
(i 5 sensi e…)
Fase 1
cibo: Parmigiano reggiano stagionatissimo e sushi con sgombro
vino: Ageno – La Stoppa, Malvasia – Camillo Donati, Mojito al sakè
Fase 2
cibo: Pasta con la Colatura di alici di Cetara Nettuno (presidio Slow Food)*
vino: Thea bianco – Tre Monti
Fase 3
cibo: Biscottini al the
cocktail: Daiquiri al the verde Gyokuro

Venerdì 19 ottobre
Trifase Vegetalia…
Non il solito vegetariano!

Venerdì 26 ottobre (salone del gusto e aggiornamento) è pronto un pullman per gli appassionati che partirà sabato 27 e farà ritorno domenica 28. Per informazioni chiedere all’Osteria della Sghisa o consultare la seguente pagina IoBevoRomagnolo.

Venerdì 2 novembre
Tema: trifase Barcellona
(il luogo gastronomico)
Fase 1
cibo: llonganissa e pan con tomate
vino: cava Camì de la font e Vermut Pardet
Fase 2
cibo: escudella y carn d’olla
vino: Clos Lentiscus Sumoll e Clos Rouge Gorge
Fase 3
cibo: Turrones Sirvent
cocktail: gin tonic alla X con gin Catalano

Venerdì 9 novembre
Tema: trifase Grassi
(tema: i 5 sensi e…)
Fase 1
cibo: tigellina con lardo di colonnata
vino: Chardonnay Cà Montalbano, Michelangiolo Cà Longa
Fase 2
cibo: Carbonara con guanciale di mora romagnola
birra: del nostro che verrà (quella acida)
Fase 3
cibo: pralina al cioccolato
vino: Telluccio Podere dal Nespoli o Porto Lbv

Venerdì 23 novembre
Tema: trifase Lunigiana
(il personaggio gastronomico)

Venerdì 30 novembre
Festival del Vino bio a Zagabria
(aggiornamento e ricarica trifase)

Venerdì 7 dicembre
Tema: trifase Escoffier
(il personaggio: cuoco/gastronomo)

Venerdì 21 dicembre
Tema: Trifase Lunigiana
(il luogo gastronomico)

Venerdì 28 dicembre
Tema: trifase Bocuse
(tema: il personaggio: cuoco/gastronomo)

Venerdì 4 gennaio
Tema: trifase acido
(tema: i 5 sensi e…)

Venerdì 11 gennaio
Tema: trifase avanzi della tradizione
(tema: a sorpresa a seconda delle occasioni)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *