AlbanaDei – il concorso e i vincitori

AlbanaDei, ecco il nome del concorso che il 4 e 5 maggio ha premiato i migliori vini albana.
La sfida si è sviluppata in due momenti. La prima fase, sabato, ha visto una giuria di tecnici, degustare alla cieca 9 batterie, da 6 etichette ognuna, di albana secca: 49 vini in tutto per 35 produttori. Per tarare i giudizi, inizialmente sono stati esaminati 2 campioni, su cui ogni giurato ha espresso le sue osservazioni e su questo, ci si è basati per poter avere votazioni il più possibile omogenee. Una volta esaurito questo passaggio, i degustatori hanno potuto discutere dei vini, solo una volta terminata la votazione della batteria.
La giuria comprendeva gli organizzatori dell’evento, Carlo Catani e Andrea Spada, ed altri esperti di altissimo livello: Fabio Giavedoni, curatore della guida Slow Wine, Giorgio Melandri collaboratore della guida Gambero Rosso, Vittorio Manganelli già curatore della guida Vini d’Italia, Alessandro Masnaghetti curatore della rivista Enogea, Andrea Marchetti di Intravino e Filippo Apollinari di Enocode.
Dalle votazioni sono stati selezionati due stili di vino. “Albana della tradizione”, intesa come un prodotto frutto di macerazioni spinte e vinificazioni fatte con coraggio, come quando non si era in possesso di informazioni legate alle pratiche e tecniche enologiche. E “Albana moderna”, inteso come un prodotto che utilizza le tecniche enologiche e si rivolge ad un mercato anche internazionale.
C’è stato anche un terzo premio, forse il più interessante perché deriva da una media delle classifiche di una giuria popolare e della giuria tecnica: “Albana del cuore”.
Qui la seconda fase. in cui domenica, in piazza a Brisighella, a Faenza al MIC, nell’ambito dell’evento Vini ad Arte e alla Rocca di Dozza Imolese (sede dell’Enoteca Regionale di Dozza), il pubblico ha espresso le sue preferenze (giuria popolare).

Abbiamo quindi tre classifiche:

Migliori “Albana della tradizione” premio dedicato all’amico Valter Dal Pane

  1. Arcaica 2011 (Azienda Agricola Francesconi Paolo)
  2. Sabbia Gialla 2012 (Cantina San Biagio Vecchio)
  3. Santa Lusa 2012 (Ancarani)

Migliori “Albana moderna”

  1. Codronchio 2010 (Fattoria Monticino Rosso)
  2. Dutia 2011 (Azienda Agricola Branchini)
  3. Damadora 2012 (Azienda Agricola La Grotta)

Migliori “Albana del cuore”

  1. Progetto 1 2012 (Azienda Agricola Leone Conti)
  2. Santa Lusa 2012 (Ancarani)
  3. Caracara 2011 (Azienda Agricola Bandini Marco)

Le “Albana della tradizione”, sono state premiate a Brisighella alla presenza del Sindaco, Davide Missiroli, e dell’Assessore all’Agricoltura, Franco Spada, che hanno consegnato le medaglie di ceramica ai produttori premiati.
Si ringraziano per l’aiuto e per il patrocinio, l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, il Consorzio Vini di Romagna e gli amici di Vini ad Arte che ci hanno consentito il successo della manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *